SLIDETOT3.png

Benessere organizzativo

Negli ultimi anni si sono fatti molti passi avanti sul piano del benessere fisico e psicologico di chi lavora anche se il continuo progresso tecnologico richiede una costante attenzione verso nuove fonti di rischio per la salute delle persone. Tuttavia il concetto di “benessere” ha una portata più ampia e va oltre la pur fondamentale dimensione della salute, per abbracciare altre dimensioni della persona. Lavorare per incrementare benessere in una organizzazione significa creare condizioni gestionali e produttive che rendano possibili modi di lavorare e relazionarsi non solo efficaci ma anche capaci di valorizzare le persone e le loro capacità.

Per chi lavora il benessere passa anche attraverso la possibilità di:

  • costruire cornici di senso in cui iscrivere la propria esperienza professionale.
  • sviluppare un rapporto critico e consapevole rispetto al proprio agire.
  • attivare “scambi relazionali” con colleghi e responsabili.
  • riconoscere ed essere riconosciuti per le proprie qualità, capacità e il lavoro fatto.
  • essere in grado di esercitare le proprie capacità e talenti, sviluppare nuove competenze, sperimentarsi in situazione.