SLIDETOT2.png

Pensare con la propria testa

La riuscita di ogni nostra attività, che sia decidere, progettare, interpretare, comunicare o valutare, è debitrice di una capacità fondamentale che è il “pensare bene”. Si tratta di un “saper fare” che per essere realizzato con metodo ed efficacia necessita, al pari di altri, di allenamento. Troppo spesso invece ce ne dimentichiamo, lo consideriamo un processo automatico, una dotazione che abbiamo (o non abbiamo) ma di cui abbiamo cessato di occuparci dai tempi della scuola.


In un’organizzazione in cui le persone sono allenate a pensare:

  • Non ci si perde in chiacchiere
  • Gli incontri e le riunioni producono linee d’azione più chiare e praticabili
  • Ci si concentra su obiettivi descritti con accuratezza sia dal punto di vista qualitativo sia quantitativo
  • Si mettono in ordine di importanza o di urgenza le cose da fare
  • Si dedica il giusto tempo alla cura del nuovo
  • Si migliora la capacità di prendere decisioni, di scegliere, valutare nel rispetto del tipo di problema che si ha di fronte (relazionale, etico, di efficacia…)
  • Si migliora la qualità delle discussioni e si affina la capacità di giudizio